agosto 21, 2008

Il pollice rosso


Mi hanno regalato una pianta. Trattasi di tronchetto della felicità o almeno così mi hanno detto. Io NON ho il pollice verde. Per dirla tutta, sono stata soprannominata negli anni la Hitler delle piante.
Non lo so. Mi piacerebbe avere un bel balcone fiorito o una pianta d’appartamento di bell’aspetto ma proprio non mi riesce. Ad ogni nuovo arrivo, parto con ottime intenzioni, annaffio con la giusta periodicità ma esagero con l'acqua. Le poche piante resistite all’urto idrico iniziale sono finite miseramente dimenticate nel giro di poche settimane.
Dovrebbero darmi una tabella di marcia, che ne so: 40 cc di acqua ogni 48 ore. Punto e basta. In questo so essere metodica. E' il concetto 'andare ad occhio' che mi è proprio estraneo.
Lo stesso problema ce l'ho in cucina. Senza istruzioni, ho realizzato purè (in busta) di varia consistenza prima di farne uno commestibile. Bisognerà che analizzi la cosa.
Visto che con la maternità sto vivendo la mia casa come mai in questi sette anni, ho deciso di mettermi alla prova.
Mi hanno detto di 'non lasciarla a mollo' e di 'inumidirla appena, a giorni alterni'.
Ho preso nota, vediamo cosa succede.
^

7 commenti:

S@R@ ha detto...

http://www.giardinaggio.it/

Magari ti torna utile...anche se certe piante non ti vengono incontro per principio credimi ;P

2Gemelle ha detto...

auguri (alla pianta!) ;-)

Laura mlt ha detto...

@sara: darò un'occhiata!
@2gemelle: la pianta ringrazia.

alleg67 ha detto...

vedrai che andrà tutto bene, non essere pessimista ...!!! :-))

Laura mlt ha detto...

@alleg67: sì, infatti anche stamattina l'ha bagnata mio marito. è più forte di me ma ho ammesso il mio limite!

micmic ha detto...

Anche io ho il pollice nero, non c'e' vegetale che sopravviva nelle mie mani. Sono capace di fare morire anche un cactus. Pero' mi piacciono tanto! Buona fortuna con la pianta.

Laura mlt ha detto...

@micmic: grazie, vi farò sapere...il mio soprannome è nato con le piante grasse, facevo morire anche quelle...