marzo 01, 2012

1 (una) mamma e 2 (due) bambini

Colloquio n. 1 - con le maestre di Christian

Ci domandavamo se ci fosse stato qualche cambiamento nell'ambito familiare nell'ultimo mese?
L'esordio non è stato dei migliori. Ma tant'è, mi sono raccontata, anche se di veri cambiamenti non ce ne sono stati. Tu che lavoro fai? E il papà? Ma quando i bambini sono con i nonni stanno a casa vostra o a casa loro? E l'esperienza del nido com'è stata? 
Direi molto positiva. Lì però le domande c'erano state in fase di inserimento e in modalità conoscitiva  mica cinque mesi dopo a mo' di inquisizione (questo l'ho solo pensato, naturalmente).
Ho raccontato anche di quando il nido stava per finire e io ero molto in ansia per la novità della materna. Ero preoccupata soprattutto per Mattia, per il suo carattere, per il suo essere mammone e per le sue timidezze. L'educatrice che li aveva inseriti mi disse che a suo avviso sarebbe stato Christian, apparentemente il più indipendente, a subire il contraccolpo della separazione dal fratello. Ecco, ci aveva visto giusto: Mattia ha trovato la sua dimensione, i suoi compagni ed è ben inserito. Christian no. Tanto è vero che quando si ritrovano in salone per il gioco libero, lui si aggrega al fratello e ai suoi compagni. Perché nella sua classe non ha socializzato granché.
Certo, si è parlato anche del mio lavoro. Ma siccome non faccio l'astronauta ma ho un normale impiego da ufficio e siccome i sensi di colpa ce li ho da sola, senza che nessuno compartecipi alla causa, quell'argomento si è chiuso lì. 
La sintesi è che Christian è un bambino mite (non timido, che voi magari sapete qual è la differenza, io l'ho appresa ieri) e il suo momento rock è stato una ricerca di attenzione. Meglio che il suo disagio l'abbia buttato fuori piuttosto che interiorizzato. 
Poi c'è stato il topic Lantonio: che non è un leader maximo ma un bambino dispettoso che l'ha preso un po' di mira. Ho saputo (solo durante il colloquio) che il bambino (il mio) un paio di volte è sparito dalla classe, una volta è scappato dal fratello e un'altra si è nascosto sotto una brandina della sala nanna (io questa cosa della brandina l'ho trovata inquietante, solo che nel flusso della conversazione non le ho dato il giusto peso. Ci  ritornerò su). 
Devono anche averlo elogiato per qualche cosa il mio piccolino ma non me ne sono accorta.
Comunque stai serena, niente per cui allarmarsi. I bambini problematici sono ben altri.
Meno male.

Colloquio n. 2 - con le maestre di Mattia

Mattia è un bambino sereno, dolce, molto intelligente, educato e curioso. Molto ben inserito. Sì, è vero, ha qualche problema con qualche consonante ma niente di cui preoccuparsi, aspettiamo l'estate e vediamo se si risolve da sé. Ci sono un paio di libri carini per fare qualche esercizio insieme. Ma sotto forma di gioco mi raccomando!
Comunque, senti, facciamo tanti complimenti ai genitori, avete fatto proprio un buon lavoro!

Meno male che di figli ne ho due.
E di colloqui ne ho fatti due.
Perché dal primo ne sono uscita a pezzi.

11 commenti:

StelleGemelle ha detto...

però è stato un crescendo positivo....che con il terzo andrebbe meglio ancora?!?!?!

StelleGemelle ha detto...

:DDDDD

franci ha detto...

scrivo di getto quello che mi è venuto in mente leggendoti: si è vero tutti i bambini sono diversi e sicuramente ogni bambino affronta le situazioni nuove a modo proprio , ma hanno mille risorse e se ben instradati e aiutati o supportati troveranno il modo di cavarsela egregiamente.
tu hai sempre lavorato, loro sono sempre stati divisi tra nido e nonni e la non c'era nessuna turba ....

il diverso approcio dei tuoi bambini alla materna non è dato a mio avviso solo dalla differenza dei tuoi bambini ma anche dalla differenza delle maestre perchè diciamocelo sono esseri umani ... e come tali affrontano le situazioni in modo diverso ...che forse non va bene con tutti i bambini ....

si insomma si puo' essere degli ottimi genitori nel secondo colloquio? mentre nel primo un po' meno ??

e poi scusa ma sta roba che tuo figlio è sparito per ben due volte dalla sua classe e non ti è stato riferito (a te o ai nonni) subito mi inquieta ....

pensare di metterli insieme nella classe di Mattia? ...la butto li ma mi par di capire che le maestre siano piu' "accoglienti" passami il termine ma non mi viene altro?

ps Stelle sa qualcosa che a me sfugge??? ;D

luviluvi ha detto...

Beh usando una metafora calcistica, sei in parità:)

"Odio" le patenti date ai genitori, si è genitori e stop. Nessuno ha le soluzioni per tutto, c'è il
periodo SI e quello NO (come in tutte le cose)

Slela ha detto...

...ha qualche problema con qualche consonante...
Questa frase mi fa chiudere lo stomaco.
Ecco, i miei inizieranno a settembre e ancora non parlano.
Alla faccia di problemi con qualche consonante...
Ok, respiro e mi calmo.
Sarà un disastro, secondo me non ci staranno all'asilo, me lo sento.
Scusa, volevo rispondere al tuo post e ti ho scaricato i miei problemi. Ignora.

Twins(bi)mamma ha detto...

..uhm...la questione del ragazzino che rompe a mio figlio ce l'ho anche io..lui si sa difendere ma questo è un vero rompi...capirà come comportarsie e speriamo aiuto nelle maestre...per il secondo tutto ok...ma già pretendono di saper scrivere o parliamo di parlare perchè insomma nel primo caso mi sembra prestino... :)

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@stellegemelle: ehm, sì, certo! :-DDD
@franci: la separazione in classi diverse dicono sia da preferire per lo sviluppo della loro identità, d'altronde un Antonio dispettoso nella vita lo troveranno sempre, è dura da digerire ma è così.
E a proposito del terzo: era una battuta! :-D
@luviluvi: concordo.
@slela: e ma hanno ancora sei mesi davanti, sai quanti cambiamenti! E perché mai non dovrebbero starci all'asilo?
@twinsbimamma: parliamo di parlare, di difetti nella pronuncia. Però hanno tre anni e mezzo e se considero che fino a quest'estate non si capiva una mazza di quello che dicevano, a me adesso sembrano chiarissimi...

valewanda ha detto...

ecco, leggo il tuo post e mi sento praticamente a casa. La mia situazione, come sai, è molto simile alla tua, e ora posso dire anche in alcuni dettagli. Anche da me, se pur con miglioramento, la situazione è la stessa. Però il miglioramento, appunto, ora inizia a vedersi. Ti lascio con questa speranza e con un abbraccio...

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@vale: grazie. sei sempre carina. le tue parole (e mi riferisco al messaggio) mi hanno rasserenato.

Anonimo ha detto...

e sei solo ai colloqui dell'asilo :) io ho due figli grandi e tutte le volte e dico tutte le volte che ho i colloqui regolari ed extra coi professori mi prendono i crampi allo stomaco 2 giorni prima, auguri
stella

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@stella: posso immaginare! grazie :-)