settembre 10, 2011

Il 1° (caotico) giorno di Christian

E poi finalmente è arrivato anche il suo. Il primo giorno di Christian è stato meno poetico e più caotico di quello di Mattia ma ugualmente denso di emozioni. Lui era contentissimo, gasatissimo, forte di tutte le aspettative nate da due giorni di racconti del fratello. Voleva vedere il suo armadietto, la sua classe e ricevere il suo cuscino a forma di bottone. Saltellava di qua e di là e aveva il sorriso stampato in faccia. Tanto più che il giorno prima era venuto con me a prendere Mattia dopo la pappa e aveva già visto velocemente l'ambiente.
Lascio Mattia nella sua classe. Torno nell'atrio dove con Christian e il papà ascolteremo la favola per i nuovi arrivati. Visto l'entusiasmo la maestra che ci accoglie con la fiaba (e che non è della sua classe) mi propone di farlo fermare anche a pranzo (tanto ha fatto due anni di nido e c'è qui anche suo fratello...).
Questo l'evolversi delle cose: lo accompagnamo nella sua classe, le sue maestre storcono un po' il naso ma dicono di sì alla storia della pappa, io che anziché pensare se l'idea mi piace sul serio, perdo tempo a giustificarmi con loro che la cosa è venuta fuori così parlando, non era una mia richiesta, Christian corre nel salone anziché entrare nella sua classe, Mattia che nel frattempo ci ha visti salta fuori dalla sua e mi viene incontro dicendo ciao mia mamma! un po' spaesato (precisazione: le tre classi sono chiuse solo su tre lati, non hanno porte, di fronte sono aperte e si affacciano sul salone centrale). Insomma tre minuti di caos totale, al che la maestra decide di uscirne, prendendo Mattia e portandolo un po' nella sua classe e poi congedando me che saluto a mala pena Christian: la mamma torna a prendervi dopo!
Tre ore più tardi vado a prenderlo:
- E' andato tutto bene, a parte un momento di malinconia in cui ha chiesto della mamma, e abbiamo deciso di portargli il fratellino. In effetti come primo giorno erano troppe ore!
- E adesso dov'è Christian?
- Ha mangiato qui poi è andato un attimo nella classe di Mattia! 

Insomma, questa giornata mi ha lasciato un po' con l' amaro in bocca. Lui è uscito contento ma la mia sensazione è di averlo penalizzato, di aver approfittato del suo essere il mio piccolo, dolce, coraggioso Christian, così indipendente rispetto al fratello.
Vedremo come andrà lunedì, che sarà una giornata neutra da prime volte e confronti.

Poi in serata: scusa Mattia, toglimi una curiosità. Perché quando sono venuta a prendervi, Christian era nella tua classe? Risposta: eh, niente, perché l'ho visto e io ho detto "ciao, io sono qui!". Eccerto, per loro stare sempre insieme è la normalità.

Doveste mai scegliere di fare l'inserimento di due gemelli in giorni diversi, sappiatelo: è una cazzata.
Per chi si domandasse perché io abbia scelto così, la risposta è:
CREDEVO DI DOVER ESSERE PRESENTE IN CLASSE PER UN PO' DI TEMPO IL PRIMO GIORNO, COME AVEVO FATTO AL NIDO, E SAPENDO CHE IL PAPA' E' SPESSO VIA, NON VOLEVO ESSERE ASSENTE PER UNO DEI DUE. Adesso quasi quasi faccio un comunicato stampa, così smettono di chiedermelo. E, sì mamma, è stata un'idea mia, non delle maestre.

Un in bocca al lupo a chi inizia la scuola (quella vera) questo lunedì. E un abbraccio solidale a chi sta facendo l'inserimento alla materna o al nido in questi stessi giorni. Come sta andando a voi?

22 commenti:

diana ha detto...

mamma mia poverella...che caos....
Vedrai da lunedì tutto liscio!
:)

do-sweet-do ha detto...

Ciao, seguo il tuo blog (molto carino) grazie alle mie bloggercousin CARPINA e Barbamamma. I tuoi ultimi post mi hanno colpita perchè io sono un'insegnante di scuola dell'infanzia e sono alle prese in questi giorni proprio con gli inserimenti dei nuovi arrivati.
Penso che tutto sommato i vostri siano stati inserimenti tranquilli per entrambi i fratellini: ottima la scelta di due sezioni distinte.
Buon anno scolastico!

lady ha detto...

qui appena ci si alza si dice "aspetto mamma dal cancello", inizia il pianto appena entriamo e quando vado a riprenderla ha un pò di magone o piange!

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@diana: speriamo! ho letto il tuo post, l'inserimento con tempi lunghi mi piace di più.
@do-sweet-do: che sollievo questo tuo commento. grazie di cuore per il tuo parere.
@lady: mi sfugge a che anno sia la tua bimba ma sono sicura che le cose miglioreranno. un abbraccio solidale :-)

franci ha detto...

Ciao cara...mi spiace che per cristian nn sia andato tutto liscio .....a volte noi facciamo scelte pensando che cosi' facendo facciamo meglio ma poi è un pasticcio.....

Tutto sommato pero' dal tuo racconto non ho captato panico o disperazione nei tuoi bimbi...solo un po' di confusione ...e credo sia normale....ho sentito altre mamme di gemelli che durante l'inserimento all'asilo in classi separate trovavano spesso uno o l'altro nella classe del fratello....

facci sapere come va stamattina....

StelleGemelle ha detto...

ciao noi stamattina abbiamo iniziato l'inserimento...ma al nido...quindi erano insieme.....ed è filato tutto liscio...30 minuti con me e poi a casa...domani voglio vedere!!...30 minuti con me e 30 senza!!!!
speriamo....
facci sapere come andata oggi!!!!

Silvia ha detto...

Inizio perfetto per Carlo che aveva troppe cose da fare e non aveva tempo di pensare a noi ...quando son tornata a prenderlo mi ha detto : Ciao mamma sei qui? perche non vai a cucinare?

MammainblueJeans ha detto...

Il nano ha iniziato oggi. E' stato catastrofico.... Pigolina inizia lunedì prossimo... speriamo mglio!

valewanda ha detto...

oggi Mattia, tutto ok. Domani inserimento gemellare, stesso giorno, classi vicine, due genitori... ti dirò...

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@franci: lunedì, tutto liscio, a parte un momento a metà mattina (mentre sono a giocare in giardino) in cui Christian si mette a piangere e chiede della mamma...ma è uscito contento e stamattina l'ho lasciato contento. Il fatto che questi momenti di tristezza da due giorni avvengano in giardino, mi lasciano un po' perplessa...poi vi racconto il perché...
@stellegemelle: bene! come si dice, chi ben comincia...mi ricordo che al nido Mattia il primo giorno esplorava ma sempre attorno a me!
@silvia: wow!!!! insomma, mamma perché non vai a cucinare?!!!
@mammainbluejeans: incrocio le dita per Pigolina. E pure per il Nano. Si è messo a piangere quando l'hai salutato?
@vale: attendo aggiornamenti :-)

Arianna ha detto...

Quando sarà il mio momento me lo ricorderò

chiccodicaffè ha detto...

sei bravissima dai che andrà tutto bene..coraggio!

tris ha detto...

Ciao! Anche una mia amica con due gemelle li ha messi in due sezioni diverse. Spesso quando una delle due era triste veniva portata dall'altra. Ma il fatto di essere in classi diverse le ha aiutate ad avere amici diversi e a a staccarsi un po'. Per due dei miei primo giorno di scuola lunedì.. l'inserimento del cucciolo lo farò tra due settimane... e non sono così tranquilla come forse, dovrei essere!

Rossella - Casa Lellella ha detto...

non sono nella stessa situazione, non avendo gemelli, ma penso che tu abbia fatto bene a separarli.

vedrai che lunedì andrà meglio!

Rossella - Casa Lellella ha detto...

anzi, come è andato?!

Laura GDS ha detto...

e con questa frase "Doveste mai scegliere di fare l'inserimento di due gemelli in giorni diversi, sappiatelo: è una cazzata."
hai confermato ciò che penso: sei una grande!

Ladyna ha detto...

anche io sto facendo l'inserimento della piccola in materna.. e abbiamo già fatto 3 giorni a casa con la febbre!! Sai nella nostra scuola materna quest'anno sono entrati 3 gemelli e tutti in contemporanea, mi son emozionata io per i loro genitori eheheh che esperienza!! Vedo già io che faccio fatica con una.. ma loro sono fantastici! E io credo che lo sia anche tu! Non perderti d'animo :)

Paola ha detto...

Ciao, noi abbiamo iniziato mercoledì, i miei gemelli hanno fatto l'inserimento insieme e sono nella stessa classe, sono un maschio e una femmina e non stanno molto insieme quindi il problema di doverli dividere non esiste.
Sara è una signorina entra per mano alla mamma, si mette le pantofole e io il grembiulino, Andrea invece entra in braccio, lotto per togliergli la giacca, per mettergli le pantofole e non ne vuole sapere del grembiulino, poi la bidella lo prende in braccio e piangendo lo porta in classe. Tanto lui fa sempre così e dopo nemmeno 5 minuti, per fortuna. smette e stà con gli altri, spero solo che smetta presto di piangere. E' abituato a stare senza di me la mattina perchè lavoro però ogni volta la stessa storia. Mi spiace a volte per Sara perchè sembra che la trascuri ma, Andrea mi porta via il poco tempo che ho per sistemarli.
Paola

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@ladyna: grazie per le belle parole. tre insieme non ce l'avrei fatta! patisco troppo gli inserimenti :-)

@paola: ciao paola, grazie per il tuo commento. io parlavo con l'insegnante del nido del fatto che Mattia (almeno fino a poco tempo fa) mi richiedeva più attenzioni. Mi sembrava di trascurare Christian. Lei mi rassicurava dicendomi che era normale che era giusto che mi comportassi così perché erano i miei figli a chiedermi cose differenti, di non preoccuparmi. Infatti, ultimamente succede esattamente il contrario.
Vedrai che anche Andrea smetterà presto di piangere.

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@chicco di caffè @laura sdg: grazie!
@tris: come stanno andando i tuoi inserimenti?
@arianna: questa è solo la mia esperienza, però insomma...può servire.
@rossanna: anch'io sono convinta che la separazione faccia bene anche se all'inizio è dura :-(

mammacomeposso ha detto...

secondo me hai fatto bene e comunque l'hai fatto per fare bene. ci si prova, no? certo che se avessimo la palla di vetro sarebbe più facile :)

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@mammacomeposso: grazie per il tuo commento. vengo a visitare il tuo blog.