ottobre 05, 2009

Metti una sera a casa di amici...


Metti una sera a casa di amici. Metti che loro hanno due gemelli maschi, come te (ma di un anno più grandi). Metti che vuoi passare una serata a far due chiacchiere e raccontartela su. Ecco due o tre regole base: cioè tutto quello che avresti dovuto fare ma non hai fatto perché ti è venuto in mente dopo.
1) Innanzitutto impedire ai mariti di imboscarsi a tempo record in cucina a parlare di calcio e calciatori. Come? Magari appioppando loro il 50% del pargolame.
2) Oppure osare l'inosabile ovvero provare a lasciare i magnifici 4 da soli nella stanza con i giochi e correre in soccorso solo in caso di grida acute.
3) Spiegare ai tuoi figli che mangiare da soli è una roba da perfezionisti e non è il caso di fare pratica nella cucina splendidasplendente della tua amica.
4) Al momento della cena - quella dei grandi - mettere al tavolo (cioè legare sul seggiolone) un figlio dei TUOI e uno dei LORO: perché l'unione fa la forza e separare i due elementi aiuta. Questa, almeno sulla carta, sembrerebbe una genialiata. Da provare, la prossima volta.
5) Evitare il vino: perché mangiare e (nel contempo) dissuadere i tuoi figli dal perlustrare casa altrui richiede una certa lucidità (poi tu sei quasi astemia...uahahahaha!)
6) Mai incontarsi nei mercoledì di Champions (che il tragitto di ritorno a casa deve starci nel quarto d'ora tra il primo e il secondo tempo e varcata la soglia di casa lui molla il suo pargolo sul lettone e si fionda a caricare la Premium).
Oppure, più semplicemente 7) "prenotare" la nonna per il babysitteraggio e lasciare le creature a casa che magari ti rilassi un po'.

N.B. Se siete una di quelle smart moms che i vostri figli, seppur in piena fase esplorativa, non hanno mai toccano nulla (soprattutto a casa degli altri, e ci mancherebbe!) perché siete state tanto brave ad insegnarglielo: svelatemi il segreto. Se invece siete quelle che le suocere tenevano trecentocinquanta soprammobili in vetro e argento sul tavolino del salotto che tanto lui non toccava niente ma voi dovevate svuotare cassetti e credenze per sopravvivere, allora lasciate perdere.

13 commenti:

TuttoDoppio ha detto...

io aggiungerei: oppure sposare un uomo che snobba il calcio e tutto ciò che lo riguarda. tipo me. che ho sposato invece un chitarrista che fa uguale al tuo, ma in ambito musicale e non calcistico. oserei dire che l'arte del defilarsi nei contesti sociali è insita nel dna maschile! qualcuno mi smentisca, così continuo a sperare nel miracolo...

arianna ha detto...

Io sono PESSIMA, infatti con IL pupo non esco mai. Rischio seriamente l'esaurimento nervoso. Il nano non sta fermo un attimo, non riesco a godermi un minuto di conversazione, perciò tanto vale...
Lo ammetto, il mio metodo è decisamente fallimentare!

valewanda ha detto...

che ridere... io li porto, ma al momento della cena si piazzo sul seggiolone e si mangia tutti, se no la cena per noi è inesistente... per il resto, i miei toccano tutto, a casa non c'è più niente in giro, la tua amica, se ha due gemelli, non se la sarà presa se hanno toccato tutto... o no?

Improvvisamente in quattro ha detto...

Ah ah ah!
La scena della cucina mi è familiare!
Settimana scorsa c'erano degli amici a cena da noi: 6 adulti e 4 bimbi.
Gli uomini chiusi in cucina a chiaccherare, noi in soggiorno con il pargolame!

Mamma che fatica! ha detto...

Tutti uguali questi papà...?

Micaela ha detto...

Maschi tutti uguali.....il mio di marito non differisce dagli altri nel dileguarsi insieme agli altri!!!
I miei gemelli hanno 5 anni e non so se sia un caso ma da quando ci sono loro gli inviti a casa degli altri sono drasticamente diminuiti quasi azzerati!!! mah chissà perchè!! Eheheheheheh

Silvia ha detto...

Il mio non ama il calcio ma...tutte le volte che si va fuori o casa di amici o in pizzeria , c'e sempre qualcuno che ha un "problemino"da fargli risolvere con il computer o con il telefonino di ultima generazione ...e lui da malato d'informatica qual'e' ...si eclissa ...e lo perdi !!!!!

wwm ha detto...

ma anche se hai un marito che ti aiuta diventa cmq difficile sperare in una serata di chiacchere con bambini piccoli. E io non ho gemelli!!!
Quindi direi che la soluzione di lasciarli alla nonna, sia l'unica possibile!!!

PATTY ha detto...

Guardiamo anche i lati positivi Laura: hanno giocato tra loro, non hanno rotto nulla, hanno mangiato tutto! è andata benone e replicheremo... pensa quando fra qualche anno giocheranno con i papà a calcio (Inter vs. Milan!) e noi ce la racconteremo in pace sedute su una panchina!!

My ha detto...

spezzo decisamente una lancia a favore di mio marito. Perchè in una situazione così è sicuro che mi aiuterebbe, anche al ritorno a casa e anche con la partita. Anzi: capita davvero spesso che, visto che io ho sempre 1500 cose da dire a tutti, sia lui che segue il bambino e io ciancio.
Mio figlio tocca tutto e se tocca poco è solo perchè è un po' introverso (non voglio dire timido perchè ne ho parlato appena in un ultimo post ehehhe).
ti posso dire come facciamo noi, ma non so se è fattibile con quattro!
1) a volte ci incntriamo con amici con figli già nel secondo pomeriggio, tipo al parco.
si sfogano i bimbi,giocano, si distruggono. Poi a casa mangiano qualcosa e alle 21 li mettiamo a dormire (il bimbo che è a casa sua nel suo letto e l'altro nel lettone). Certo: significa che per 1 ora si interrompe qualsiasi serata (su dai andiamo a dormire, su guarda lui va + addormentamento). Però dopo è una pacchia.
2) abbiamo iniziato a vederci di domenica a pranzo, invece che alla sera, così dopo pranzo riposino per i bmbi e chiacchiere per i grandi

mamma al quadrato ha detto...

@tuttodoppio: ehehehe...
@arianna: se tu non esci mai con il pupo, io con i miei esco il minimo indispensabile.
@valewanda: no, figurati. E poi, danni non ne hanno fatti, almeno credo... ;)
@improvvisamentein4: e te pareva...
@mammachefatica: temo di sì.
@micaela: ahahaha...
@silvia: tutti ugualiii!
@wwm: infatti, anche se non lo faccio spesso, adotto questo sistema. E' l'unico modo per staccare veramente e godersi qualche ora con gli amici, come una volta...
@patty: ma sai che non riesco a immaginarci sedute sulla panchina a raccontarcela...
@my: fortunella! Il sistema è valido, forse con quattro è un po' un'impresa ma quando saranno più grandicelli credo si possa fare.

caia coconi ha detto...

io non posso aggiungere nulla, ma prendo appunti e aspetto che tu sperimenti i vari punti ;)

Anonimo ha detto...

You'll want to add a facebook button to your blog. I just bookmarked this article, although I had to complete it manually. Simply my $.02 :)

- Robson