ottobre 10, 2014

L'emozione di un regolo

Aggiornamenti dal fronte scuola e altre amenità.

La compagna di banco non è più la stessa. Evviva, ho commentato io. E tu cosa hai detto quando la maestra l'ha spostata? Ma era mia amica! Risponde lui, sorridendo sotto i baffi. 
Sei anni e un futuro da politico, direi.

Mamma ti devo dire una cosa: ho cambiato fidanzata...
Ah sì? e chi è? ma soprattutto, chi l'ha deciso?  
Eh, l'abbiamo deciso insieme
Visti i precedenti, mi è sembrato un gran successo.

I primi compiti del weekend. E qui va detto che i mariti - a volte - hanno ragione. 
Quando lui mi diceva vedrai che casino, due classi diverse, compiti diversi. E io rispondevo echessaràmai. Be', proprio proprio torto non aveva.
Sabato pomeriggio, stesso tavolo di lavoro in cucina. Io nel mezzo. Un chiassoso e reciproco disturbarsi, perché tu dai retta solo a lui! e io ho due pagine di A mentre lui solo due righe eccetera eccetera. 
Ho già raccolto consigli sparsi ma se avete voglia di dirmi come vi regolate voi, ascolto volentieri.

E poi whatsapp che si conferma il parchetto virtuale delle mamme odierne. Con tutti i pro e i contro del caso.
Brainstorming serali sugli argomenti più svariati. Radio serva è niente al confronto ma poco importa. Perché le mamme di oggi (me compresa) sono terribili. Vogliono esserci e tanto. Anche quando non ci sono. Chiedono, si informano, commentano, giudicano, sono precise, fin troppo. Lasciamo fare alle maestre e ai bambini, direbbe qualcuno. Ma quei tempi lì sono passati. Oggi siamo sul pezzo sempre, h24. Dicono che esistano anche quelle che se ne fregano ma io non ne conosco neanche una.

E poi registro questa nuova, piacevole abitudine di controllare gli zaini ogni sera, e la gioia di quando ci trovo qualcosa di nuovo. E poi tempero le matite (lo so, lo so che non dovrei)  e ripongo tutto in ordine (tranquille, conto di smettere).  E poi guardo, ascolto e scopro. Comprare una valigetta di regoli, che non sapevo neanche cosa fossero. Scrutare i quaderni e il loro modo così diverso di fare le cose. Immersa, con loro, in questa nuova emozionante avventura.

14 commenti:

Fortunata nella sfortuna ha detto...

Io me li ricordo i regoli!!!
Che bei momenti per i piccini...un po' più duri per i genitori...
Ma anche noi iniziavamo così presto con i fidanzati?!

Alem ha detto...

Io sto cercando di fare quella che se ne frega e responsabilizza.
Non mi riesce, che si sappia.
Non ho libero accesso allo zaino perchè la nana me lo ha vietato.
Posso e devo solo ammirare eleggere con faccia sorpresa ed orgogliosa i voti sui quaderni. Aggiungere innumerevoli "bravissima amore" e la giornata puo' finire in tranquillità. impazziro', lo so.

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

Fortunata: per la faccenda dei fidanzati, non credo! Ho assistito (a una festa di compleanno) a lei che cercava di dare un bacio sulla guancia a lui che era chiaramente imbarazzatissimo! Temo che in realtà queste siano intraprendenze femminili e poi, nel mio caso, riguardano solo uno dei due (Chri). L'altro non se lo fila nessuno! :-)

Alem: anch'io cerco di responsabilizzare (per il momento è già un successo che riportino a casa tutto quello che portano a scuola). La faccenda dell'ordine e delle matite è una mia fissa ma smetterò! Tu sei bravissima! :-)

BTwinsbimamma Barbara ha detto...

per WA stai attenta a commentare e come commentare..io ho avuto problemi con una delle classi perché le mamme a voce dicono cose diverse rispetto a quello che scrivono..risultato è stato che su una chat vado di più e chatto tranquillamente sull'altra lo stretto necessario però lato positivo si è aggiornate su tante cose e sui compiti se figli assenti... per i compiti nota dolente...noi ci dividiamo i bimbi ..io e mio marito intendo e anche le stanze sono separate perché si lamentano che non riescono a studiare che l'altro disturba e considera che molti compiti si basano su letture ad alta voce... anche io controllo la sera lo zaino, vedo messaggi su quaderno avvisi, faccio i complimenti su bei voti, lavo bicchiere, cambio all'occorrenza tovaglietta e riempio bottiglia acqua che si portano a scuola...ah controllo situazione salviette umidificate e fazzoletti...perché come in tante scuole a volte cartaigienica latita... scusa lunghezza messaggio ma ti volevo dare mia opinione buon proseguimento !!

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

Bitwins, grazie per il tuo commento. Tutti consigli preziosi. :-)

franci ha detto...

Eh già che aveva ragione il marito ...stessa classe = - problemi logistici/organizzativi ....ma i ma li conosciamo giusto? e quindi va bene cosi' troverete l'equilibrio giusto ....
e mi immagino a controllare zaini e a temperare matite anche io ;D

per le fidanzatine lasciamo stare va che ne ho una che salta da Jacopo a Nicolo' con la facilità di una cavalletta o_O

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

Franci, intraprendenti queste ragazzine! :-) Per il resto, hai ragione, si tratta solo di trovare un nuovo equilibrio (come per ogni fase nuova della loro vita). Alla lunga sono convinta che sia giusto così. Sarebbe più facile per noi genitori ma è giusto che loro abbiano i lori spazi...

KeVitaFarelamamma KeVyFra ha detto...

Sei nella nostra top della settimana con questo post.
A presto!

http://www.kevitafarelamamma.it/2014/10/top-of-post-21-settimana-6-12-ottobre.html

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@grazie mille, ragazze! :-)

Mamiga ha detto...

Ommamma. Con la "morte" di Splinder (lo so, sono passati secoli, ma io ho dei tempismi senili) ti avevo perso di vista, e ora per un caso ti ritrovo... con i due ciufoli a scuola. L'ultima volta che ti ho letto li avevi sui seggiolini dell'auto gruppo, credo, zero. Mi devo aggiornare. Bentrovata di cuore :-)
Ps. io faccio parte di quella categoria di mamme che "se ne frega" di sapere tutto-tutto dalla quarta elementare. Sarà perchè non ho WA. O perchè mi sono stufata e ho passato il testimone a mio figlio: "non fai? Non hai? Ti sei dimenticato? Hai trascritto male i compiti? Problemi tuoi. La nota a scuola, il castigo a casa". Ma qui abbiamo undici anni tra tre mesi e siamo in quinta: è ora che si dia una svegliata da sè ;-)
Mamigà

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

Ciao Mamigà, che piacere ritrovarti! Anch'io ti avevo persa di vista perché ogni tanto pasticcio con il blogroll... Per la scuola hai ragione, bisognerebbe lavorare sulle autonomie fin sa subito... ;-)

CioccoMamma Stefania ha detto...

Qui è la stessa cosa, e non hanno la stessa età :)

nonpuoesserevero ha detto...

Che belli i regolI!!!

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

cioccomamma: mi consolo! :-)

nonpuoesserevero: l'esistenza dei regoli mi era sconosciuta fino a qualche mese fa. Questione di età, credo! :-)