luglio 25, 2013

Di nostalgia e opzioni deluxe

E poi sono tornata dal mare dopo venti giorni di ferie (ma non ho ancora finito). Per la prima volta ho lasciato lì i bambini con i nonni per poi tornarci questo weekend. E lo so che sono solo cinque giorni, e lo so che hanno cinque anni e che non muore nessuno. Ma io non ci sono abituata. E li chiamo un numero infinito di volte al giorno. E vedo famiglie con bambini ovunque quando, uscita dal lavoro, zonzo per centri commerciali per reggere la temperatura e recuperare il tempo perduto. E non vedo l'ora che sia domani per riabbracciarli. Cioè, altro che un innamoramento: qui più passa il tempo, peggio è. Anche se questa cosa di godere del tempo che scorre - lento - perché non lo devi dedicare a nessuno - tranne a te - ehm, è un'opzione deluxe.
La vacanza è andata bene. Ho fatto "la mamma al mare", che sì, sarà pesante, stressante, stancante quanto volete ma parliamone. Preferisco di gran lunga camminare a piedi nudi in terrazza e crogiolarmi nel dubbio se tingermi le unghie di rosso fuoco o bordeaux piuttosto che infilarmi le ballerine e chiudermi in un ufficio davanti a un pc (esattamente dove sono adesso). Con tutti i se e tutti i ma del caso, si intende.
I bambini sono ipereccitati, in uno stato costante di iperattività e euforia. Non so se sia la vacanza, il mare, l'aria o che cos'altro ma gli sta facendo bene.  Soprattutto al più debole dei due, che si sta prendendo spazi e rivincite a iosa.
Io mi sono riposata (e non credevo), ho letto (tanto) e mangiato (troppo). Quest'anno ho barattato la salute psichica con la forma fisica. Peso sette chili in più dello scorso anno ma sono (quasi) in pace con me stessa e con il mondo. Vivo quest'estate come un risarcimento di quella scorsa e chi mi è stato vicino sa di cosa parlo. Vivo anche questi chili di troppo come una punizione divina per aver disdetto la dietologa alla seconda seduta, via sms, adducendo improbabili motivi di lavoro e svanendo poi nel nulla come il peggiore dei fidanzati. Ma pazienza.
A proposito di libri, ho molto amato "Bambini e basta" di Irene Bernardini: semplice, divertente e illuminante. E "Open", la biografia di Andre Agassi: rivivrei gli anni novanta solo per rivederlo giocare in fucsia e jeans dopo aver letto queste 500 pagine.
Per ora è tutto. Buon proseguimento di estate a chi passa di qua.

10 commenti:

Sara Stellegemelle ha detto...

bentornata...anche io ho la tentazione di lasciare le Princy dai nonni....ma mi sento in colpa..forse sono ancora piccole....e poi adesso ci faremo un mese di vacanze tutti insieme..e loro di stare con noi sicuramente ne hanno bisogno!!!
allora...buon week end!!!

mammapiky ha detto...

Le vacanze sono un periodo necessario ed io lo considero anche un po' obbligatorio!!! Niente ci da di più che del tempo passato tutti insieme e non importa quanto sia stancante perché ne torniamo sempre riposati!!!

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@sara: pure io mi sento in colpa e non so se ripeterò l'esperienza. C'è da dire che le temperature milanesi mi convincono che stanno meglio al mare. :-)
@mammapiky: vero!

Twinsbimamma Barbara ha detto...

ciao bentornata...quasi...bravissima le vacanze devo essere le migliori per il relax anche x la mamma..pure io stavo cominciando la dieta ma ho ceduto..se ne riparlerà a settembre anche se non potrò infilarmi i mini calzoncini che vanno tanto di moda....ma aspetterò altra occasione!!

diana ha detto...

Ecco io ti capisco e questa settimana me li sono tenuti vicino e non in montagna con i nonni....belli i tempi morti ma anche quelli vivi e ricchi d'argento

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@twins: beata te, io quelli mi sa che non li indosserò mai! :-DDDD
@diana: e poi il tempo da soli è un tempo dilatato mentre quello con loro vola in un attimo! che strana sensazione!

MammaInSE ha detto...

IO per la prima volta mando la "grande" per una settimana dai nonni che Londra sara' anche bella, ma quando hai 3 anni secondo me non c'e' nulla di meglio che sabbia e secchiello! In realta' sono eccitata per lei ed anche un po' emozionata a tornare mamma di uno solo per qualche giorno!!

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@mammainSe: lo immagino, da due a uno c'è una bella differenza! Sarà contento anche il figlio "solo" che si godrà la mamma :-D

silvia gianni ha detto...

la mia ha 1 anno...siamo solo all'inizio!!! :)

bel blog, non lo conoscevo.
che dici di seguirci a vicenda?

nuovo post su http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/365-giorni-con-babyvip
grazie
Mari

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@silvia gianni: grazie, volentieri. Vengo a vedere il tuo blog! ;-)