luglio 18, 2012

Pillole di vacanze

Come è ormai noto i miei post vacanzieri sono tutto fuorché grondanti di poesia. Primo perché non ho l'animo poetico, secondo perché non vado in posti poetici, terzo perché dopo un po' riesco a sentire la routine anche in vacanza. Nel senso che in ferie ci rimarrei volentieri a vita ma un po' in giro e un po' a casa mia. Diciamo, che ho l'animo inquieto. E ho un marito che (in questo e non solo) è peggio di me.
Comunque, ci siamo presi un anticipo di vacanza: una settimana al mare, in villaggio, pensione completa (prima volta in assoluto).  
Ma io non ho mai visto una casa senza cucina! 
E io non ho mai visto un frigorifero dentro nell'armadio! (minifrigo)
I due hanno faticato a farsene una ragione ma alla fine si sono abituati alla pratica buffet. Noi grandi, siamo rapidamente passati DAL che-gioia-non-dover-pensare-a-niente AL ma-quanto-cacchio-stiamo-mangiando?
Conclusione: l'anno prossimo casa SUL mare ma cuciniamo noi.
Cosa ricordare di questa mini vacanza? La gara in bicicletta nella pineta, il pedalò nel lago, lo spettacolo del mago, le scorpacciate di anguria e dolci, i quattro letti a formare un solo mega lettone, le scivolate in piscina, le nuotate nell'acqua alta, mamma perché i braccioli tengono a galla?, le corse (loro) a perdifiato, l'addio de-fi-ni-ti-vo al pisolino del pomeriggio e (nonostante tutto) un minimo sindacale di relax (questa sarebbe la vera novità di questa vacanza, insieme al fatto che dopo quattro-anni-quattro la mattina mi svegliavo prima io di loro).
Per la prossima tranche di vacanze aspettiamo agosto.
Mamma ci andiamo ancora in quel posto molto lontano, dove c'era la casa senza cucina e si andava sempre a mangiare ai cinesi? Sì, amore mio, ci torneremo ancora. Però come te lo devo dire? I cinesi sono i signori dai quali andiamo a mangiare la pizza vicino a casa nostra. Si dice mangiare al ristorante!

10 commenti:

valewanda ha detto...

Mi fischiano le orecchie, chissà perché...

mammapiky ha detto...

oh quanto ho riso....grazie..l'hai descritto proprio bene ed una vena romantica e poetica c'è pure qui!!!

Amalia ha detto...

Quindi si può davvero sperare di riposare un pochino in vacanza con i bambini quando questi arrivano intorno ai 4 anni? :D
mammasidiventa.ilcannocchiale.it

angela mammasuperabile ha detto...

a me piace il sistema buffet perchè si mangia più vario ma bisogna avere un senso della misura e una volontà di ferro!

Silvia - Le cose di ogni giorno ha detto...

Lo aspettavo... Quindi c'è speranza per le vacanze di questa estate? ;-)

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@vale: vabbe' dai, io ti ho ispirato il titolo di una finestra di Pinterest (luoghi dall'animo poetico) no?
@mammapiky: e infatti, mi sono accorta ;-)
@amalia: sì, però ho parlato di minimo sindacale eh!
@mammasuperabile: eh, appunto, a noi mancano entrambe ;-)
@silvia: certo che sì. Se poi i tuoi dormono ancora, sei a cavallo! :-)

franci ha detto...

Dai che io la poesia l'ho sentita!!

il buffet (dai cinesi!!!) è un arma a doppio taglio...

aimè fine della nanna ...io temo quel giorno ;D

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@franci, il buffet è una droga! :-))

Twins(bi)mamma ha detto...

i bambini si adattano molto bene...diciamo che sono molto furbi, dopo la sorpresa iniziale e i primi adattamenti (secondi direi) poi vorrebbero ritornare in quei posti a vita...io invece amo cambiare e quindi dico: si ci torneremo....adesso va di moda la frase: quando prendiamo l'aereo? come se fosse una pillola...ma la vacanza non deve necessariamente includere un volo...il mio primo volo è stato a 18 anni !??! ma vedremo sto ancora cercando la mia vacanza ideale (relax e poco costosa di agosto: un miraggio appunto). Il must dei villaggi è che non pensi a nulla anzi pensano loro ai tuoi figli e questo è una grande cosa.... :)

supermamma ha detto...

in effetti anche io due anni fà in puglia presi pensione completa, perché volevo stare una settimana senza fare assolutamente niente! risultato ho messo tre kg! e ci buttavamo il cibo in faccia, MAI più! Meglio la mezza pensione: a pranzo un panino in spiaggia, la sera a cena al ristorante