giugno 14, 2011

L'insetto, la paletta e la mamma politicamente scorretta

C'è un insetto in balcone. E siccome a me gli insetti fanno schifo: bambini, via di lì che quel coso punge! E chiudo la finestra.
Tempo dieci minuti si muore di caldo. La riapro. Loro guardano incuriositi. Sapete che c'è? Acchiappo la paletta della scopa e stecchisco l'insetto, soddisfatta. Loro osservano perplessi. Poi Mattia si lancia nel racconto arzighigolato di un ragno (o bruco, o millepiedi, o simile) che era entrato in classe al nido e che la Betta - l'educatrice - e la Pina - la commessa - hanno acchiappato e buttato fuori dalla finestra (a proposito, com'è che all'asilo si chiamano commesse e a scuola bidelle?).
E lì realizzo che io anziché stecchire l'insetto davanti a quattro occhi innocenti potevo raccoglierlo con la paletta e buttarlo giù dal balcone. Ma mica ci avevo pensato. Allora arriva l'ideona: ma bambini, non è mica morto! La mamma, PAM, gli ha tirato una palettata in testa ma tra un po' si sveglia e se ne va! 
Cosa altamente improbabile dal momento che giace spiaccicato sul pavimento, ma vabbe', ormai l'ho detto.
Loro la prendono sul serio. Si mettono a fare le ronde per controllare la situazione: mamma è ancora lì!
E poi chi arriva in soccorso alla madre snaturata? L'esercito di formiche che ogni estate invade il mio balcone e che di nascosto dai due si è caricato in spalla l'animaletto spiaccicato e lo ha fatto sparire.
Alla ronda successiva, il miracolo è avvenuto: mamma, non c'è più! dice Christian. Eh, sì. Domani torna! precisa Mattia.
Sì. Certo.
E ancora una volta sperimento le funamboliche spiegazioni delle piccole grandi cose della vita. Solo che ultimamente ci vado giù pesante con la fantasia.

10 commenti:

franci ha detto...

hehe io sono politically correct e gli insettini o insettoni cerco di spedirli fuori senza stecchirli ...(se non scappo :D ) mentre mio marito spiaccica tutto e io li a raccontare ai monelli che abbiamo rispedito tutti dalla mamma ...tantè che Nik quando vede una mosca ormai fa il gesto di schiacchiarla con le mani ...(-bam ....mamma :D ) che tradotto vuol dire che è stata rimandata dalla sua mamma ...prima o poi dovro' inventarmene una nuova....

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@ franci: quanto mi fate sentire normale! ;-D

monica ha detto...

Anche io spiaccico . . . o mi barrico in casa aspettando i coraggiosi!

lollamamma ha detto...

io avrei fatto come te.. lo avrei stecchito... per fortuna che ancora i miei non si pongono queste domande esistenziali, ma quando lo faranno dovrò ridimensionare alcuni miei comportamenti.
Comunque te la sei cavata alla grande!!!

My ha detto...

volevo solo aggiungere che al nido nostro si chiamano "ausiliarie" :-D

angy ha detto...

non li spiaccico a terra perchè mi fa ancora più schifo che prenderli vivi e allora le acrobazie per metterli fuori di casa senza farli scappare si sprecano! faccio contorsioni che una di ste volte lasciano stecchita me :-)

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@monica: io faccio scene assurde con le cimici...
@lollamamma: grazie! diciamo pure che mi sono arrampicata sui vetri ;-D
@my: ah ecco, vedi, da noi le ausiliarie sono solo quelle dell'ospedale.
@angy: :-D

Laura GDS ha detto...

Fantastico! Comunque d'accordo col post successivo meglio non raccontare balle ;)

Claudia ha detto...

Beh dai... anche a me gli insetti fanno altamente schifo! Almeno le formiche questa volta ti sono venute a dare una mano, invece che invaderti semplicemente il terrazzo no?
Baciiii

MAMMA AL QUADRATO ha detto...

@laura gds: è difficile riuscirci però!
@claudia: e brave formichine! ;-D